LA VELINA SVELATA

LA VELINA SVELATA

MADDALENA CORVAGLIA VELINA BIONDA

La Velina svelata giovane, bella, bionda. Ma spesso offuscata dalla prorompente collega, la bruna Elisabetta Canalis. Eppure anche Maddelena Corvaglia ha le carte in regola per sfondare.

di Margherita Acierno

È sempre un déjàvu quando s’incontrano le Veline di “Striscia la Notizia”. L’ineffabile sguardo da lolite smaliziate, la falcata stentata su tacchi a spillo vertiginosi, labbra lucide, gote pallide: il prototipo glamour che, secondo i dettami televisivi più patinati, la bionda e la mora devono rigorosamente rappresentare. Per volontà del deus ex machina Antonio Ricci, che le ha riconfermate nel suo tg satirico giunto alla quattordicesima edizione.

Maddalena Corvaglia ed Elisabetta Canalis da lunedì 24 settembre affiancheranno, per il terzo anno consecutivo, i sagaci conduttori di “Striscia” Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti. Ma senza alcuna novità negli spazi a loro affidati: «Siamo state scelte per sgambettare e non per presentare il programma», rispondono in coro alla domanda sul ruolo che avranno in trasmissione. Che a ben vedere incomincia loro a star non poco stretto. «Non voglio certo fare la Velina fino a trent’anni», spiega Elisabetta, che dopo l’outing di quest’estate quando con un comunicato stampa aveva annunciato la fine della love story con il bomber Christian Vieri – adesso vivono felicemente insieme – ostenta sicurezza e una discreta loquacità. Sorprendendo chi la ascolta, soprattutto quando a spada tratta difende la categoria di cui lei fa parte e che «troppo spesso – dice – è stata attaccata ingiustamente». Come sta facendo il regista di “L’ultimo bacio”? «So che Gabriele Muccino sta girando un film sulle adolescenti che sognano di diventare come noi», risponde, «ma se fossi in lui non sarei molto critico con chi fa queste scelte, perché il nostro non è un lavoro sporco, ma uno come tanti altri». E mentre volano sguardi di intesa con la sua collega bionda, quest’ultima si defila con eleganza.

Maddalena, ventuno anni, leccese, diplomata al liceo classico, stretta in un tailleur ghepardato e dalla scollatura procace sceglie ancora una volta una posizione d’ombra rispetto alla sua amica. Ma gioca subito d’anticipo per evitare commenti sulla loro presunta rivalità: «Siamo davvero molto unite», ci dice. «Elisabetta è la mia migliore amica. Di lei ammiro la sua determinazione anche se detesto quell’incostanza che la caratterizza». E seppur perplessa mentre la presenza vulcanica della collega la sovrasta, si fa coraggio e aggiunge: «Io ed Elisabetta siamo molto diverse; abbiamo caratteri e stili di vita davvero opposti». Da sempre estranea alle cronache rosa, Maddalena preferisce infatti la linea austera: «Non amo la vita mondana, i locali trendy e le vacanze in barca su e giù per la Costa Smeralda. Certo, non sono popolare quanto Elisabetta, che di questi ambienti è un habitué ma se per popolarità s’intende apparire sui giornali scandalistici e mettere in piazza la mia vita privata, allora sono fiera di non esserlo. In fatto di uomini, non miro al personaggio da copertina, mi affido molto al caso. Mi potrei innamorare del calciatore come del portiere di casa mia. Ma per il momento sono single».

Un’immagine dunque da brava ragazza, tutta studi e famiglia come lei stessa spiega: «Mi sono iscritta alla facoltà di Giurisprudenza perché quando non farò più la show girl mi piacerebbe intraprendere la carriera da avvocato». E mentre si augura che “Striscia” le porti fortuna affinché il suo prossimo traguardo possa essere un programma televisivo tutto suo, ci saluta dicendo, con le stesse parole di Antonio Ricci: «Le Veline sono importantissime per “Striscia”: servono a mantenere la trasmissione nel clima del varietà e ricordano in ogni momento che anche noi siamo spettacolo e non verità». 21.09.2001—articolo tratto da www.espressonline.it

Continuando ad utilizzare il sito e scorrendo questa pagina, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni sui cookie

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi